Come fare una facciata continua

Da Opera Wiki.

Indice

Premessa

Opera Gestione Commesse permette di progettare tre tipi di facciate continue:

  • Montanti e Traversi: è la facciata continua più semplice, che prevede un reticolo composto da montanti verticali e traversi orizzontali che delimitano le specchiature dove successivamente vengono inseriti dei tamponamenti e degli elementi apribili.
  • Strutturali/Semi-struttali: consiste in una facciata continua dove il vetro è fissato su appositi telai per mezzo di particolari sigillanti; questo comporta di poter eliminare gli elementi di struttura esterna, conferendo così alla facciata una continuità di superfici vetrate. La differenza tra strutturale e semi-strutturale consiste nel fatto che nella seconda il vetro è poggiato ma all'interno del profilo, che di conseguenza è visibile all'esterno.
  • Blocchi: è composta da telai modulari prefabbricati in officina con i tamponamenti già inseriti.

La progettazione di una facciata continua è analoga per tutti i tipi elencati; saranno differenti invece i profili e gli accessori da utilizzare. Di seguito la procedura per realizzare una facciata continua con montanti e traversi.

Note NOTE:
Per attivare i pulsanti relativi alla gestione delle facciate continue è necessario entrare nel quadro Dati Tipologia del foglio di progettazione e attivare la casella Facciata continua

Gli archivi della facciata

La progettazione di una facciata continua presuppone la presenza di un archivio profili dedicato a una serie facciate. Occorre quindi creare un sistema e una serie che contengano profili e accessori relativi a questa tipologia. La procedura di caricamento è identica a quella già vista per l'archivio profili, per cui si rimanda a tale capitolo.

È importante che nell'archivio facciate vengano caricati i profili composti che in questa tipologia hanno largo utilizzo e vengano inseriti correttamente gli accessori. Anche in questo caso è possibile consultare i relativi articoli della guida.

La progettazione della facciata

Dal Foglio di Progettazione premere il tasto image:tastoinser.png per inserire una nuova tipologia: si aprirà il quadro Selezione tipologie dove potremo scegliere la tipologia oppure crearne una nuova. Una volta effettuata la scelta, premere il tasto image:tastook.png per tornare al Foglio di Progettazione e inseriamo la tipologia. Premiamo ora il tasto image:tastoquota.png e diamo alla tipologia inserita le dimensioni che dovrà avere la facciata. Il prossimo passo sarà quello di creare il reticolo all'interno della struttura.



L'inserimento dei montanti e dei traversi

Note N.B: Per l’inserimento dei montanti e dei traversi si veda anche la procedura illustrata nel paragrafo .
  • Per inserire i montanti e i traversi manualmente premiamo il pulsante image:tastomoltiplica.png e apriamo il quadro Parametri moltiplicazione.
  • Scegliamo da archivio il profilo composto montante, compiliano il campo Tipo ins. scegliendo Sino al muro e inseriamo il numero dei montanti per esempio 1.
  • Se il profilo composto ha gli accessori abbinati, secondo la procedura vista in precedenza, il programma ci chiede se vogliamo vengano inseriti con il profilo: selezioniamo SI.
  • Nei campi Quota base e Quota superiore è possibile specificare, rispettivamente, la distanza da terra del primo traverso e quella dal soffitto all'ultimo traverso.
  • Ritorniamo nel Foglio di progettazione e selezioniamo il tasto File:tastorighecolonne.png.
  • Posizioniamoci a destra o sopra e sotto della struttura e con un click del mouse inseriamo i montanti e i traversi che sono previsti per la struttura.
  • Il programma vi chiederà quale tipo di inserimento scegliere:

per il primo inserimento vi suggeriamo di selezionare Unita, per mantenere la priorità del montante sul traverso.

Inseriamo tutti i profili (figura 1) e, se vogliamo avere i vetri uguali, selezioniamo il tasto File:quote.png e poi il tasto File:tastovetriuguali.png (figura 2). Terminata questa operazione deselezioniamo la voce Vetri uguali (figura 3).



Gestione dei solai

Note N.B: La gestione degli accessori di montaggio del solaio e dei tagli telaio viene facilitata dal quadro Kit facciata continua per cui si veda il relativo capitolo


Il quadro di gestione dei solai

Per inserire i solai premiamo il pulsante image:tastosolai.png e apriamo il quadro Gestione solai, dove possiamo inserire i solai previsti per la struttura. Nel campo Posizione inseriamo le misure che identificano le altezze dei solai. Il campo Riferimento indica il punto in cui verrà presa la misura di riferimento per l'altezza del solaio specificata.

  • Sopra, verrà considerata la distanza da terra alla parte superiore del solaio;
  • Centrale, verrà considerata la distanza da terra alla parte centrale del solaio;
  • Sotto, verrà considerata la distanza da terra alla parte inferiore del solaio;

Compilare poi i campi Descrizione del solaio (es: 1° solaio, 2° solaio...) e Spessore. Il campo colore è facoltativo e rappresenta il colore da mostrare nel foglio di progettazione per il solaio.


Assegnamo ora gli accessori al solaio: cliccando sull'area Accessori, si aprirà il quadro di selezione da cui sarà possibile scegliere l'autoselezione che comprende le staffe.


Nel quadro Materiale commessa sarà possibile vedere il riepilogo delle quantità inserite.



Gestione dei tagli telaio

La pressione del tasto image:tastotaglitelaio.png apre il quadro Gestione interruzioni telaio dove possiamo inserire i dati relativi ai tagli del telaio.

  • Premere il tasto image:tastopiu.png per inserire un nuovo taglio telaio.
  • Compilare il campo Posizione, in cui andrà riportato il valore che determina l’interruzione del telaio.
  • Tipo File:tastomenutendina.png: Dalla lista aperta dal pulsante abbinato si rileva il tipo di impostazione dell’interruzione, in altre parole se l’interruzione è riferita ai tagli verticali od orizzontali.
  • Desc: In questo campo possiamo inserire una descrizione del tipo di interruzione.
  • Tipo componente profiloFile:tastomenutendina.png: Il menu abbinato consente di scegliere e inserire diversi componenti profilo.
  • Intercapedine: E' il velore di intercapedine tra i profili del taglio telaio.
  • Offset: E' il valore di spostamento per il taglio del componente profilo rispetto all'asse del telaio.
  • Mostra intercapedine: Specifica il tipo di componente per il quale verrà visualizzata l'intercapedine (Interno, Rinforzo, Connessione).

Infine, abbinare gli accessori ad ogni taglio nell'apposito spazio.


Come inserire una porta

Anche in questo caso è necessario caricare i profili in archivio con i dati tecnici utili per la creazione della tipologia adatta all facciata continua.

Per quanto riguarda il profilo per il telaio fisso, oltre i dati riguardanti la camera, la battuta, l'ala vetro, l'intercapedine, ecc. (vedi i dati riportati nell'immagine a lato), è necessario inserire un secondo utilizzo Riporto telaio, lo spessore dell'incastro del riporto e i valore di Intercapedine riporto.


Per quanto riguarda il profilo per l'anta, oltre i dati riportati nell'immagine a lato visti in precedenza, è necessario inserire un sistema vetro a infilare o a spingere (a seconda del tipo di profilo utilizzato e del tipo di facciata che stiamo progettando), il valore di intercapedine e l'intercapedine vetro.


Fatto questo possiamo creare e registrare la tipologia nel relativo archivio per essere pronta per l'inserimento nella facciata continua.

Per l'inserimento della porta è prevista un'altra funzione del programma che facilita la progettazione delle facciate continue e riguarda l'uso del pulsante image:tastomerge.png. Il suo utilizzo consente di fondere le specchiature selezionate e di applicare una nuova struttura, per esempio una porta.

  • Nel Foglio di progettazione selezioniamo il pulsante image:tastomerge.png e posizioniamoci su quella parte di specchiatura che vogliamo unire.


  • Selezioniamo il pulsante image:tastoapplica.png e scegliamo la tipologia da inserire dopo aver cliccato sulla specchiatura. Il programma vi presenterà questo messaggio:


  • Scegliamo Archivio e nel quadro Applicazione struttura selezioniamo Nel telaio


  • Si aprirà il quadro di Gestione riempimenti che ci consente di inserire il riporto telaio con le guarnizioni.
Note NOTE:
Il quadro Gestione riempimenti si apre perché al telaio fisso della struttura è stato assegnato anche l’utilizzo Riporto telaio ed è stato inserito un valore nel campo Spessore incastro


  • Dopo aver scelto le guarnizioni, ritorniamo nel Foglio di progettazione dove il programma avrà inserito la tipologia.


Come inserire l'apribile

Note N.B: Per la creazione della tipologia apribile seguire la procedura descritta nel paragrafo precedente
  • Selezioniamo il pulsante image:tastoapplica.png e scegliamo la tipologia da inserire dopo aver cliccato sulla specchiatura. Il programma vi presenterà questo messaggio:


  • Scegliamo Archivio e nel quadro Applicazione struttura selezioniamo Nel telaio


  • Si aprirà il quadro di Gestione riempimenti che ci consente di inserire il riporto telaio con le guarnizioni.


  • Dopo aver scelto le guarnizioni, ritorniamo nel Foglio di progettazione dove il programma avrà inserito la tipologia.


  • Per inserire gli altri apribili selezioniamo il pulsante image:tastoapplica.png e nel messaggio visto in precedenza scegliamo Esistente.
  • Clicchiamo una volta sull'apribile già inserito e poi sulla specchiatura interessata.
  • Nel quadro Applicazione struttura selezioniamo Tutta e continuiamo così finchè non abbiamo inserito tutte le tipologie che servono.


Nel Quadro definizione struttura comparirà, inoltre, il tasto File:tastoriporto.png, che riporta al quadro di gestione dei riempimenti visto in precedenza.

Il programma inserirà la nuova struttura rispettando i tagli telaio, le dimensioni e abbinando il riporto telaio al telaio fisso.


Gestione priorità Montanti Traversi

  • All'interno dei Dati image:Tastodati.png è presente la funzione Priorità telaio struttura, il parametro prescelto determinerà la priorità del montante o del traverso inseriti generale per tutta la struttura.
Fig.1
  • Inoltre come mostrato in figura (Fig. 1) sarà anche possibile modificare il taglio di un solo singolo incrocio, cliccando sul taglio da modificare, verrà visualizzata l'immagine in Fig. 2
Fig.2






  • image:Taglioincrocioauto.png utilizzerà il taglio come impostato nella funzione Priorità telaio struttura
  • image:TaglioincrocioTraverso.png la priorità verrà attribuita al traverso
  • image:TaglioincrocioMontante.png la priorità verrà attribuita al montante
Il cambiamento verrà visualizzato attraverso due linee rosse (Fig. 3) che indicheranno l'avvenuta modifica
Fig. 3 - Dettaglio dell'avvenuta modifica del taglio



Strumenti personali