Layout documenti

Da Opera Wiki.

Archivio layout documenti
Note N.B: Per accedere a questo riquadro in Opera Gestione Contabile: dal menù Tabelle, selezionare il pulsante Layout documenti

Questa tabella serve per creare i moduli su cui stampare fatture e documenti di trasporto. Si tratta di impostare le coordinate sulle quali si vuole vengano stampate le fincature e i dati dei documenti.

Descrizione dei contenuti dell’Archivio layout documenti

  • Codice

È il codice assegnato al layout. Es. “Layout fattura”.

  • Desc

È una breve descrizione del layout. Es. “Layout per modulo fattura”.

  • Offset orizzontale, Offset verticale

È lo spostamento in centimetri in senso orizzontale o verticale di tutto il layout. Per esempio questo è utile nel caso in cui, nonostante le coordinate dei dati e delle fincature siano corrette, in fase di stampa tutto il layout viene spostato in senso orizzontale o verticale. Lasciare questi valori a 0(zero) se non c’è nessun problema di spostamento.

  • I pulsanti File:tastilayout.png

La funzione di questi pulsanti è pressoché simile fra loro. Infatti, consentono di aprire rispettivamente il quadro di impostazione delle coordinate dei dati generali dei documenti, delle righe relative alle fatture e delle righe relative ai documenti di trasporto. Vengono richiesti i seguenti valori:

    • Intestazione completa, Destinatario, Note, Zona, ecc.…

Si tratta di attivare la casella se si vuole che vengano stampati i dati.

    • sx., sup.

Sono le distanze in centimetri rispettivamente dal bordo sinistro e dal bordo superiore del foglio.

    • L, H

Sono rispettivamente la larghezza e l’altezza in centimetri dello spazio da dedicare al dato da stampare. Il valore auto indica che lo spazio verrà calcolato automaticamente dal programma in base al contenuto.

    • GR

Attivare questa casella se si vuole che il testo venga stampato in grassetto.

    • All.

Imposta l’allineamento del testo, che può essere Sinistra, Centrato o Destra.

    • Corpo

È la dimensione del testo in percentuale rispetto alla dimensione normalmente adottata dal programma nelle stampe.

Descrizione del quadro di impostazione delle fincature

Il pulsante File:clipboard.png La pressione di questo pulsante collega il programma alla clipboard del sistema operativo, ossia una memoria temporanea dove vengono momentaneamente salvati i files. Ciò rende molto semplice ad esempio l’inserimento del Logo della vostra azienda nella stampa dei documenti. Il vostro Logo potrà quindi essere rilevato da altra immagine, tramite scanner, riaperta con un semplice programma di grafica, quindi copiato, sulla clipboard, ed infine caricato in Opera.

  • Tipo

Determina il tipo di fincatura che si vuole impostare. Sono consentiti 4 tipi di fincature (Testo, Linea, Rettangolo, BitMap):

    • Testo

Scegliere questa voce se si vuole definire una fincatura di testo. In questo caso vengono richiesti i seguenti valori:

      • sx., sup.

Sono le distanze in centimetri rispettivamente dal bordo sinistro e dal bordo superiore del foglio.

      • L, H

Sono rispettivamente la larghezza e l’altezza in centimetri dello spazio da dedicare al testo da stampare. Il valore auto indica che lo spazio verrà calcolato automaticamente dal programma in base al contenuto.

      • GR

Attivare questa casella se si vuole che il testo venga stampato in grassetto.

      • All.

Imposta l’allineamento del testo, che può essere Sinistra, Centrato o Destra.

      • Testo

In questa casella l’operatore inserirà il contenuto del testo che verrà stampato nella fincatura.

      • Corpo carattere

È la dimensione del testo in percentuale rispetto alla dimensione normalmente adottata dal programma nelle stampe.

      • Sfondo

L’attivazione di questa casella, indica al programma che la fincatura è di sfondo sul documento. Oltre che scrivere a mano nell’apposita casella Testo , è possibile importare un file in formato bmp, che funga da sfondo nel corpo del documento.

    • Linea

Scegliere questa voce se si vuole definire una linea. In questo caso vengono richiesti i seguenti valori:

      • sx., sup.

Sono le distanze in centimetri rispettivamente dal bordo sinistro e dal bordo superiore del foglio.

      • L, H

Sono rispettivamente la lunghezza e l’altezza in centimetri della riga. Il valore auto indica 0(zero) centimetri. Un valore sia in L che in H traccia una linea obliqua.

      • Spess.

È lo spessore in pixel della linea.

      • Rettangolo

Scegliere questa voce se si vuole definire un rettangolo. In questo caso vengono richiesti i seguenti valori:

      • sx., sup.

Sono le distanze in centimetri rispettivamente dal bordo sinistro e dal bordo superiore del foglio.

    • L, H

Sono rispettivamente la larghezza e l’altezza in centimetri del rettangolo. Il valore auto indica 0(zero) centimetri.

      • Spess.

È lo spessore in pixel del rettangolo.

    • BitMaP

Scegliere questa voce se si vuole aggiungere un disegno in formato BMP o TIFF.

      • sx., sup.

Sono le distanze in centimetri rispettivamente dal bordo sinistro e dal bordo superiore del foglio.

      • L, H

Sono rispettivamente la larghezza e l’altezza in centimetri del disegno. Il valore auto indica che lo spazio verrà calcolato automaticamente dal programma in base alla grandezza del disegno.

      • Percorso

In questa casella l’operatore riporterà il percorso che il programma dovrà seguire per riprendere il file BMP o TIFF precedentemente salvato in una precisa directory del computer.

Strumenti personali